A Palermo Confcommercio presenta Confacile, un network di professionisti

Confcommercio Palermo ha presentato il consorzio Confacile, “referente unico per le imprese associate in grado di rispondere a qualsiasi esigenza di natura professionale grazie a un network di professionisti di comprovata fama, iscritti agli albi professionali, selezionati con lo scopo di offrire la massima qualita’ dei servizi”. Alla presentazione hanno partecipato la presidente di Confcommefrcio Palermo Patrizia Di Dio, il presidente di Confacile e componente della giunta di Confcommercio Fabio Gioia, il direttore di Confcommercio Vincenzo Costa, e tutti gli organi collegiali della federazione, oltre ai professionisti che hanno aderito all’iniziativa. Secondo i dati di Confcommercio, la burocrazia in Italia costa 231 miliardi all’anno, il dieci per cento del fatturato di ogni impresa, e un imprenditore impiega 20 giorni all’anno solo per il disbrigo delle pratiche. “E’ un ulteriore strumento che Confcommercio mette a disposizione delle imprese contro la malaburocrazia – ha spiegato Patrizia Di Dio -. Un modo per essere vicini e cercare di non far diventare ‘un’impresa’ fare impresa in questo territorio. La nostra attivita’ non vuole essere solo sindacato ma anche offerta di servizi avvalendoci di un gruppo di professionisti nostri associati. Facciamo rete e rendiamo conveniente anche l’opportunita’ da parte di imprese e professionisti di mettersi in rete per lo sviluppo dell’economia di questo territorio sia per quanto riguarda le imprese nuove sia per quelle esistenti che hanno bisogno di supporto per dare il meglio nella correttezza, nella legalita’ e nel rispetto delle regole senza che questo rappresenti un ostacolo alla libera impresa”.

“Vogliamo liberare la capacita’ degli imprenditori, che non sono e non possono essere tuttologi. E’ bene che l’imprenditore faccia l’imprenditore e si dedichi a vendere, a sviluppare l’azienda, ma non puo’ fare anche il professionista”, ha concluso Di Dio. il direttore di Confcommercio Vincenzo Costa ha spiegato come funzionera’ il consorzio: “Sara’ a disposizione sia di chi ha gia’ un’impresa sia di chi la vuole avviare. Normalmente quando ci si imbatte nella burocrazia si prova una sensazione di oppressione, sembra fatta non per fare le cose ma per ostacolarle. Confacile mette a disposizione uno staff preparato che da’ indicazioni su cosa si puo’ o non si puo’ fare. Spesso, infatti, la cosa piu’ grave e’ non ricevere una riposta dalle amministrazioni, e il risultato e’ che gli imprenditori fanno di testa loro e commettono errori incappando in sanzioni. Le scadenze provocano pressioni psicologiche perche’ l’imprenditore non e’ mai sicuro di aver fatto tutto. Confacile mette a disposizione degli imprenditori un numero verde che instrada verso il professionista o la rete di professionisti che si occupa della materia interessata, perche’ a volte ne serve piu’ di uno. Ricordo – ha concluso – che si tratta di soci che si mettono a disposizione di altri soci. Per i nostri associati abbiamo ottenuto un trattamento di favore al tempo stesso senza svendere la professionalita’ degli esperti”. Fra i servizi di Confacile ci sono consulenza del lavoro, fiscale, legale e notarile, pratiche Suap, Asp, Provincia, Edilizia Privata, Urbanistica e Catasto, ristrutturazione del debito e tributi locali, finanziamenti e incentivi, fatturazione elettronica, sicurezza sul lavoro, sorveglianza sanitaria e consulenza Haccp, grafica e comunicazione, consulenza e servizi informatici, architettura e design d’interni. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com