Calenda: “Su Almaviva fatti passi avanti. Sanzioni per chi delocalizza”

 

“Su Almaviva si sono fatti dei progressi. Stiamo agendo su due fronti: da un lato, la gestione della singola vertenza, dall’altro, un inasprimento radicale delle sanzioni per quei committenti che fanno delocalizzare i call center anche facendo gare sotto il costo del lavoro”. Cosi’ il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, a Napoli per un’iniziativa sul Si al referendum, in merito all’incontro di oggi al Mise, a Roma, sulla vertenza Almaviva. “Delocalizzare in questo modo – conclude – sara’ vietato esplicitamente e saranno associate sanzioni abbondantemente superiori a quelle gia’ previste oggi. Siccome ci sono in ballo dei lavoratori, io dico le cose solo quando sono certo, pero’ sono stati fatti dei passi in avanti”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com