Imprese: Crif, nel II trimestre 2016 in Sicilia +4,2% rivalutazione crediti

In linea con il dato nazionale, nel I semestre del 2016 la Sicilia ha fatto registrare un aumento del numero delle richieste di valutazione e rivalutazione dei crediti presentate dalle imprese, pari al +4,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questo emerge dall’ultimo aggiornamento del Barometro Crif sulle domande di valutazione e rivalutazione dei crediti da parte delle imprese. In particolare, la provincia che ha fatto segnare l’aumento piu’ consistente e’ stata Enna, con un +9,8% (14° posto nella classifica nazionale), seguita a breve distanza da Palermo (+8,3%) e da Messina (+6,9%). Uniche province in regione ad aver fatto registrare un calo, invece, sono state Siracusa e Ragusa, rispettivamente con un -1,7% e un -1,3% rispetto al I semestre 2015. Andamento positivo anche per l’importo medio richiesto, che in regione si e’ attestato a 54.448 euro, anche se rimane sensibilmente al di sotto della media nazionale. A livello provinciale, il record spetta a Palermo con 61.266 Euro, seguita da Catania con 58.131 Euro e Trapani con 55.771 Euro. Fanalino di coda la provincia di Enna, con un importo medio di soli 40.000 Euro. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com