Europarc candida Antoci alla medaglia Alfred Toepfer

 

Europarc  Italia candida Giuseppe Antoci alla medaglia Alfred Toepfer per meriti nel campo dell’ambiente Sarebbe il primo italiano ad aggiudicarsi l’ambito premio S. Agata Militello, 22 giugno  2016 – Giuseppe Antoci è stato candidato dal Presidente di Federparchi Europarc Italia Giampiero Sammuri  per l’assegnazione del premio Alfred Toepfer per l’ambiente.

Il prestigioso riconoscimento viene assegnato ogni anno da Europarc a coloro i quali si sono distinti per azioni in favore della natura e della conservazione della biodiversità. Il premio ricorda la figura di Toepfer, fondatore della Federazione Europarc: la cerimonia di consegna si svolgerà in ottobre in Svizzera. Giuseppe Antoci sarebbe il primo italiano ad aggiudicarsi l’ambito premio per l’ambiente.

Giampiero Sammuri, Presidente della Federazione dei Parchi e delle aree protette italiane, conclude con questo importante annuncio  la tre giorni di lavoro e convegni in Sicilia cominciata con il convegno  dedicato alle aree protette e legalità tenutosi a Palermo e proseguito poi a S.Agata Militello con il convegno dedicato ai Parchi regionali.

Ancora viva l’emozione per le testimonianze dei numerosi Presidenti dei Parchi presenti in Sicilia, giunti a dare sostegno all’operato di Antoci : Aspromonte, Vesuvio, Gargano, Gran Paradiso, Adda Nord, Oglio Sud, Adamello, Sasso Simone, Capo Carbonara, Arcipelago Toscano, Beigua, oltre alla delegazione siciliana con Etna, Madonie e Alcantara che hanno espresso il proprio sostegno e manifestato l’intenzione di rafforzare le rete nazionale delle aree protette, nella piena convinzione delle grandi opportunità offerte dal settore ambientale. Imprescindibile il binomio legalità e sviluppo del territorio.

Il riconoscimento a Giuseppe Antoci – dichiara Sammuri a margine dell’incontro – renderebbe nota al contesto europeo la testimonianza di impegno a favore del territorio e delle aree protette, facendo conoscere il difficile, quotidiano

sacrificio: un atto di amore  e coraggio verso la Sicilia.

 

 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com