Acqua: Ance Palermo “Opere per 60 mln. Bandi in tempi brevi

Il presidente di Ance Palermo, Fabio Sanfratello, interviene sulla questione relativa allo stato degli interventi dell’Accordo di Programma Quadro del sistema fognario della citta’ di Palermo oggetto, nei giorni scorsi, di un botta e risposta tra l’amministrazione comunale e il commissario per le opere per l’Apq depurazione Vania Contrafatto. “Piu’ che entrare nel merito della polemica tra il sindaco Orlando e l’assessore regionale Contrafatto, ora commissario per le opere dell’Apq depurazione, ci interessa, invece, sapere cosa succedera’ a partire da adesso che l’assessore Contrafatto e’ nella pienezza dei poteri commissariali”, dice Sanfratello. “In particolare – continua il presidente di Ance Palermo – se e’ vero quello che dice il Commissario Contrafatto, cioe’ che i decreti di finanziamento di Acqua dei Corsari, Villagrazia, Marinella e Sferracavallo sono stati emessi addirittura nel corso del 2015, vorremmo sapere cosa aspetta a pubblicare i bandi di gara entro pochi giorni. Per quanto riguarda, poi, i progetti di via Palmerino, Borgo Molara, Castellana e Boccadifalco, che secondo il Commissario sono stati presentati a partire dal dicembre 2015, vorremmo sapere cosa manca per emettere i relativi decreti. Fare partire questi progetti significa mettere in gara circa 60 milioni di euro di opere solo nella nostra citta’”.

“Per quanto riguarda, poi, gli altri progetti non ancora approvati o neanche avviati – conclude Sanfratello – ci interesserebbe sapere quali sono le iniziative che il Commissario intende assumere e in che tempi. Noi ci aspettiamo che la gestione commissariale dia risposte rapide e trovi soluzioni efficaci e non vorremmo che finisca come le decine di commissari ad acta, mandati dalla Regione nei Comuni per sbloccare pagamenti o pratiche bloccate e che si limitano a verbalizzare che mancano i soldi”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com