Porti: Ardizzone “Sarà Autorità più grande nel Sud Europa

“L’autorita’ portuale di Gioia Tauro, Messina, Reggio e gli altri scali calabresi e’ la piu’ grande d’Italia e rappresenta il porto sud d’Europa. Sarebbe stato illogico mettere insieme i porti di Messina, Augusta e Catania, a causa della concorrenza sull’attivita’ crocieristica e perche’ la forza di Messina viene proprio dal porto core di Gioia Tauro”. Lo ha detto il presidente dell’Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone a Reggio Calabria nel corso dell’incontro con il presidente del Consiglio regionale calabrese Nicola Irto, il presidente della Conferenza interregionale per l’Area dello Stretto Mimmo Battaglia e il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomata’. “Lo Stretto, che conta 1,2 mln di abitanti, – ha continuato Ardizzone – e’ una grande area che puo’ captare risorse comunitarie e investimenti. Gli attori principali siamo noi: abbiamo gia’ ottenuto risultati positivi e dobbiamo continuare su questa strada con convinzione. Non facciamo passi indietro e non ci facciamo intimidire da nessuno”. “Gli uomini delle Istituzioni non possono trovare l’alibi della criminalita’ organizzata – ha aggiunto – perche’ la darebbero vinta proprio alla ‘ndrangheta e alla mafia. Chi vuole impedire gli investimenti in Sicilia ci etichetta come mafiosi. Ogni volta che questo accade – ha evidenziato Ardizzone – mi sento offeso come persona perbene. La maggior parte dei siciliani e dei calabresi sono onesti: etichette non ne puo’ mettere nessuno. Anche la questione dell’incostituzionalita’ e’ una bufala”, ha dichiarato il Presidente dell’Ars commentando l’intervento del governatore Crocetta all’indomani dell’istituzione dell’Autorita’ portuale unica. “Nessuno nasconde i tanti problemi che dovranno essere affrontati, – ha concluso Ardizzone – di fronte ai quali lo Stato reagisce, non arretra”.

“Al posto delle critiche – ha aggiunto il presidente del Consiglio calabrese Nicola Irto – mi sarei aspettato idee su investimenti e iniziative. L’istituzione dell’Autorita’ portuale e’ un punto di partenza serio e concreto che risponde alla recente intesa tra le due Regioni. Sul porto di Gioia Tauro – ha proseguito Irto – adesso c’e’ un investimento nazionale, nella consapevolezza che il rilancio di questa Autorita’ portuale e’ una scommessa per l’intero Paese”. Mimmo Battaglia, da parte sua, ha annunciato che a fine febbraio si insediera’ la Conferenza permanente per il coordinamento delle politiche dell’Area dello Stretto, da lui presieduta, ricordando che la stessa “e’ stata istituita nell’aprile 2015 mediante atto legislativo delle due Regioni”. “La costituzione della piu’ grande autorita’ portuale italiana che mantiene integra l’Area dello Stretto e’ una decisione di portata storica”, ha concluso Battaglia. Per il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomata’, si tratta di un “passaggio epocale per le due sponde dello Stretto. Un percorso parallelo all’unione sotto il profilo culturale per la quale stiamo lavorando con il Sindaco di Messina, ponendo l’attenzione sulla continuita’ territoriale, l’ottimizzazione degli attraversamenti e chiedendo anche il riconoscimento dello Stretto quale patrimonio dell’Unesco”, ha concluso Falcomata’. Sempre in tema di trasporti, unanime l’individuazione del “fondamentale ruolo dell’Aeroporto dello Stretto per il rilancio dell’Area”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com