Bce, Draghi: se Qe non bastasse esamineremo come intensificarlo

“Siamo di fronte a una situazione in cui la dinamica dei prezzi è molto debole, il quadro macroeconomico è ancora incerto. Per questi motivi – ha ricordato Draghi – il Consiglio si è impegnato a riesaminare il grado di accomodamento monetario nella prossima riunione di dicembre”.

“Il programma attuato finora è stato senza dubbio efficace. Dobbiamo tuttavia valutare se, con l’indebolirsi dell’economia mondiale, esso sia anche efficace nel contrastare le spinte avverse che potrebbero ostacolare un ritorno alla stabilità dei prezzi nel medio termine. Qualora ci convincessimo del contrario – ha detto – esamineremo le modalità con cui intensificarlo per conseguire il nostro obiettivo”.

Roma, 5 nov. (askanews) – “Qualora ci convincessimo” che l’attuale piano di stimoli della Bce non dovesse bastare a contrastare gli ostacoli alla stabilità dei prezzi “esamineremo le modalità con cui intensificarlo per conseguire il nostro obiettivo”. Lo ha affermato il presidente Mario Draghi, nel suo intervento all’inaugurazione dell’anno accademico dell’università cattolica di Milano.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com