Farmacisti ospedalieri, in 1500 a Catania sino al 25 ottobre

Dai farmaci biosimilari ai dispositivi medici, dalle malattie rare alla sicurezza delle farmacie ospedaliere, dalle terapie oncologiche alla telemedicina. Sono alcuni dei tanti argomenti di cui si parlera’ a Catania nei quattro giorni del XXXVI congresso nazionale SIFO, in programma dal 22 al 25 ottobre nella citta’ siciliana. L’evento, dal titolo “Il Farmacista per Scelte, Interventi, Futuro, Outcome” vedra’ riunirsi oltre 1.500 professionisti che lavorano nel campo sanitario. A fare gli onori di casa come presidente del congresso ci sara’ Franco Rapisarda, segretario nazionale SIFO e direttore del Dipartimento strutturale del farmaco all’Asp di Catania: “Quello che questo congresso si prefigge, perche’ e’ la sfida dei prossimi anni, e’ discutere e capire insieme il fatto che, per assicurare l’equita’ dell’accesso ed il diritto delle cure, e’ necessario saper fare delle scelte, scelte consapevoli e professionali, ma sempre piu’ anche di tipo etico, che coinvolgeranno inevitabilmente le coscienze e i comportamenti dei decisori, costretti ad assumersi piena responsabilita’ In questo scenario, dovremo pensare a un processo decisionale al quale anche il farmacista con la sua storia e la sua cultura, ma anche con le sue conoscenze specialistiche, potra’ e dovra’ contribuire”.

Per la presidente di SIFO, Laura Fabrizio, “la sanita’ non puo’ essere vista solo come un costo, ma deve essere percepita come un valore; sono, pero’, necessari modelli organizzativi efficaci, efficienti ed equi, e professionisti competenti, capaci di ridurre gli sprechi e contenere i costi, senza pregiudicare la qualita’ del sistema”. In questi ultimi anni SIFO ha attivato progetti di formazione e di ricerca – insieme alle istituzioni e ad altri professionisti – attraverso i quali, grazie all’utilizzo di metodi rigorosi e indicatori di processo e di esito, e’ stato evidenziato il valore aggiunto della professione del farmacista in ogni processo di assistenza farmaceutica. “Questo congresso – conclude la presidente Fabrizio – rappresentera’ un’ulteriore importante occasione di confronto multidisciplinare dal quale potranno emergere contributi e proposte progettuali di grande rilevanza”. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com