Giovedì 21 presidio dei dipendenti ex-province davanti assessorato regionale eell

Giovedì ore 11 sit-in dei dipendenti delle ex Province regionali della Sicilia. Il coordinamento regionale delle Rsu  ha indetto un presidio sotto l’assessorato regionale enti locali, in occasione della convocazione dei commissari straordinari delle 9 ex province regionali da parte del presidente della Regione Rosario Crocetta. “Tutte le rsu delle 9 ex-province dopo il presidio si sposteranno presso la sede dell’ex Provincia regionale di Palermo a Palazzo Comitini per discutere le azioni da intraprendere unitariamente con tutte le organizzazioni sindacali”, dichiarano Saverio Cipriano e Maurizio Magro Malosso, coordinatori Rsu di Palermo.

Anche a Palermo venerdì scorso i dipendenti della ex Provincia di Palermo si sono riuniti nell’aula convegni di palazzo Comitini in contemporanea con le assemblee dei lavoratori delle altre 8 ex province siciliane.    I lavoratori hanno indetto lo stato di agitazione per stabilire forme di lotta da intraprendere, dopo che il disegno di Legge di riforma degli Enti intermedi di governo l’8 aprile è stato bocciato in aula. E hanno denunciato tutta la loro  preoccupazione per il loro futuro occupazionale e per la tutela dei servizi a causa del vuoto normativo. “Denunciamo il  perdurare di una situazione di silenzio e inerzia da parte del governo regionale che non legiferando continua a mantenere gli ex enti in stato di commissariamento  – dichiarano i due coordinatori Rsu Saverio Cipriano e Maurizio Magro Malosso – La  gravissima situazione finanziaria in cui versano ormai le 9 ex Province, a causa dei tagli imposti dalla legge Finanziaria nazionale e  i mancati trasferimenti del governo regionale hanno avuto ripercussioni nell’erogazione dei servizi essenziali ai cittadini, come nella viabilità provinciale, nell’edilizia scolastica, nell’assistenza ai portatori di handicap  e anche nella stessa salvaguardia dei lavoratori”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com