Frana A19: uno studio, oltre 18 mln di danni l’anno per automobilisti

Oltre 18 milioni di euro all’anno di danni per i soli automobilisti siciliani, in conseguenza di 9,1 milioni di chilometri in piu’ da percorrere e di 1,6 milioni di ore di viaggio aggiuntive. E’ questa la stima dell’impatto economico dell’interruzione della A19 Palermo-Catania, emersa da un primo approfondimento tecnico sviluppato da Studio META di Monza e dal laboratorio TRASPOL del Politecnico di Milano. A questi impatto andrebbero aggiunti quelli per i veicoli pesanti e per le autolinee di trasporto pubblico, oltre ai 30 milioni di euro gia’ stimati per la rimessa in esercizio della tratta. L’interruzione della tratta autostradale “Tremonzelli-Scillato”, di circa 16 km, comporta per gli autoveicoli una deviazione sul percorso di 32 km via Polizzi Generosa (PA). Il modello di analisi mostra pero’ che circa un 20% del traffico che utilizzava l’A19 si spostera’ su itinerari completamente alternativi, non sempre adatti a sostenere flussi di traffico elevati e dando luogo a potenziali situazioni di criticita’ locale. Per i mezzi pesanti la situazione e’ ancora piu’ critica, poiche’ sui due percorsi alternativi e’ in vigore per questi il divieto di transito per i mezzi pesanti, che sono dunque costretti a deviare via Messina o sulla Resuttano (CL) – Castelbuono (PA). (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com