Credito: Crif, in Sicilia+5.9% prestiti finalizzati e +3.6 i personali

Cresce ancora la domanda di credito in Sicilia. Relativamente alla variazione nel numero di richieste di prestiti finalizzati, il Barometro Crif mette in evidenza come la Sicilia nel I trimestre 2015 abbia fatto registrare una crescita del +5,9% che, seppur inferiore rispetto al dato nazionale (+8,9%), indica una dinamica riconducibile al progressivo recupero dei consumi delle categorie merceologiche cui i finanziamenti sono tipicamente destinati. Tutte le province siciliane si sono caratterizzate per un segno positivo per questa forma tecnica. In particolare, Ragusa ha fatto registrare l’incremento piu’ sostenuto, con un +15,4% rispetto al I trimestre 2014, seguita da Messina (+9,6%) e da Siracusa e Trapani, entrambe con una crescita della domanda pari a +6,1%. Palermo si e’ collocata al di sotto della media regionale, con una crescita del +4,8%. In termini di importo richiesto, la media per i prestiti finalizzati in Regione e’ stata pari a 3.934 euro (+7,6% rispetto al 2014), con il valore piu’ elevato rilevato nella provincia di Ragusa, con 4.700 euro (in crescita del +21,0%), seguita da quella di Messina, con 4.591 euro, (+12,0% rispetto all’anno precedente). Palermo, invece, con 3.518 euro si e’ caratterizzata per l’importo piu’ contenuto, seppur in crescita del +4,0% rispetto al pari periodo 2014. Relativamente al numero di richieste di prestiti personali, invece, la Sicilia nel corso del I trimestre 2015 ha fatto registrare una crescita del +3,6%, inferiore al dato nazionale che e’ risultato essere pari a +6,6%. Relativamente a questa forma tecnica, la provincia in regione che ha fatto registrare la crescita piu’ consistente del numero di richieste e’ Siracusa con un +9,5%, seguita da Catania e Ragusa, rispettivamente con un +8,5% e 7,0%. All’estremo opposto della classifica si collocano Enna, che ha fatto registrare la contrazione piu’ marcata pari a -13,1%, e Agrigento e Trapani, entrambe con un calo del -1,0%. Nella provincia di Palermo, invece, la variazione del numero di richieste e’ risultata stabile rispetto al I trimestre 2014.

In termini di importo medio richiesto, per i prestiti personali la media in Regione e’ stata pari a 11.367 euro, in calo del -1,3% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. Le uniche due province in Regione a far registrare una crescita dell’importo medio richiesto sono state Siracusa (+4,7%) e Trapani (+1,9%). Al contrario, la contrazione piu’ marcata e’ stata registrata nella provincia di Enna con un -13,3%. Relativamente all’importo medio richiesto, il record spetta ad Agrigento con 12.329 euro, seppur in contrazione del -1,0% rispetto al 2014. Catania e’ al contrario la provincia che ha fatto registrare l’importo medio piu’ contenuto (10.635 euro, in calo del -2,0%). Palermo ha fatto segnare una contrazione del -2,3% rispetto al I trimestre 2014, con un importo medio pari a 11.853 euro. Per quanto riguarda i mutui, infine, nel I trimestre del 2015, il numero di richieste e’ cresciuto del +24,8% rispetto al pari periodo dello scorso anno, attestandosi al di sotto del dato nazionale (+37,5%). L’approfondimento territoriale mostra come tutte le province siciliane abbiano fatto segnare un incremento nel numero delle richieste, a eccezione della provincia di Enna in calo del -5,5%. L’incremento piu’ consistente e’ stato registrato a Siracusa con un +54,2% rispetto al 2014, seguita a distanza da Catania (+36,4%), Messina (+30,3%) e Palermo (+20,2%). In termini di importo medio richiesto, la Sicilia fa segnare un’inversione di tendenza rispetto alla media nazionale con una crescita del +27,5% nel I trimestre del 2015. In particolare, la provincia che ha fatto rilevare l’incremento piu’ sostenuto e’ Siracusa con un +64,4% rispetto ai primi 3 mesi dello scorso anno. Molto consistente anche la performance positiva rilevata a Messina, con un +39,4%. La provincia di Palermo si caratterizza anche per l’importo medio richiesto piu’ elevato con 119.364 euro (+21,3% rispetto al valore del I trimestre 2014), seguita da Catania con 117.462 euro (+33,6%). Al contrario, l’importo medio richiesto piu’ contenuto e’ stato registrato nella provincia di Trapani, con 91.935 euro (seppur in crescita del +15,2%). (ITALPRESS

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com