Primo piano. La Vucciria di Guttuso ad Expo diventa una app agroalimentare

 

Il primo luglio al Padiglione Italia  un convegno scientifico sul tema dell’ Agrobiodiversità dal titolo Ori di Sicilia

Come si sta preparando, a meno di un mese dall’ apertura ufficiale dell’ esposizione universale sul tema del cibo l’ Università di Palermo, con quale contributo di contenuti e di conoscenza sui temi  orami noti di Expo? Lo abbiamo chiesto al prof Ettore Barone, delegato del Rettore dell’  Università degli Studi di Palermo, direttore del dipartimento di Scienze Agrarie che ci ha spiegato come l’innovazione di processo che il dipartimento sta portando avanti ed i temi di Expo sulla sicurezza alimentare e sul futuro sostenibile in agricoltura, siano ben legati.  “L’ Ateneo di Palermo si trova coinvolto in tre momenti- spiega il professor Barone. Il primo, insieme agli altri atenei nazionali coordinati per le quattro  università siciliane da Catania. In questo contesto, il primo luglio è già prevista una conferenza  sul tema dell’ Agrobiodiversità, una tavola rotonda  dal titolo Ori di Sicilia,  sia in senso vegetale che  animale, una ricchezza idealmente legata al colore  giallo, con l’ olio ed il grano al centro”.  Seguiranno, all’ interno del Padiglione Italia, per lo spazio di tre settimane di protagonismo, a partire dal 26 giugno,  forum organizzati dall’ Università sui temi giuridici, storia e mitologia, etno-antropologia e tradizioni popolari legate al mondo rurale ed agricolo, affidati anche ad esperti di livello internazionale. Ma la vera star, il testimonial della cultura e  alimentare siciliana resta il grande quadro di Guttuso, la Vucciria che è confermato sarà presente al Padiglione Italia,  su decisione del rettore  dell’ Ateneo di Palermo prof. Roberto La Galla, L’ icona agroalimentare siciliana  diventerà  anche una app sul tema della biodiversità. Spiega il prof Barone che l’ idea è stata quella  di creare a partire dalle immagini   che il  dipinto fotografa, rimandi interattivi scientifici, che sono in corso di definizione.  Il progetto è firmato dall’ ingegnere prof.  Antonio Gentile dell’ Università di Palermo. L’ app gratuita Vuiccirì ‘  sarà uno strumento  che illustrerà la panoramica sulle ricerche   non soltanto in campo  agronomico, che l’università di Palermo ha in corso nei settori di salute, mare e pesca, ambiente ed energia, innovazione,  ma cultura e tradizione. In totale  sono 25  i progetti in corso nei vari dipartimenti che saranno raccontati dalla app Vuccirì.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com