Catania. Nuove forme utilizzo beni confiscati. Mercoledì 10 un convegno

 Beni confiscati a garanzia del microcredito e bancabilità delle imprese sequestrate: questi i punti chiave del percorso avviato dai club Lions, per la proposta di modifica del Codice antimafia, che segnerà un’altra tappa domani (mercoledì 10 dicembre) in occasione del meeting ospitato allo Sheraton hotel, alle ore 19,00. Durante l’incontro – promosso dai club Mediterraneo, Catania Host, Acireale, Misterbianco, Paternò, Catania Stesicoro, Fondazione fra Club Lions, Club Adrano-Bronte-Biancavilla, Distretto Sicilia Lions Club, Catania Etna, Catania Est – verrà avanzata la richiesta di estensione della garanzia per la  bancabilità delle aziende confiscate che continuano l’attività d’impresa.

Dopo i saluti del presidente Lions Club Mediterraneo Giusi Belluomo, l’introduzione e il coordinamento dei lavori sarà affidato a Antonio Pogliese, Past Governatore Lions Sicilia. Interverranno: Giovanni Grasso (ordinario Diritto Penale, Università Catania), Pietro Currò (giudice Tribunale del Riesame Catania), Michelangelo Patanè (procuratore aggiunto della Repubblica Tribunale di Catania), Antonio Balsamo (presidente Sezione Misure di Prevenzione Tribunale di Caltanissetta). Le conclusioni saranno a cura del Governatore Lions Distretto 108 YB Salvatore Ingrassia.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com