Trapani. Beni per 6 mln sequestrati a un gioiellere

La Guardia di finanza di Trapani ha sequestrato beni per oltre 6 milioni di euro riconducibili ad un imprenditore trapanese operante nel settore del commercio di oro e oreficeria. Le indagini sono state coordinate dal procuratore Marcello Viola e dal sostituto Andrea Tarondo. Gli investigatori nel decennio 2002/2012 avrebbero rilevato una sproporzione tra i beni posseduti e i redditi dichiarati dal gioielliere. Il patrimonio, secondo quanto e’ emerso nel corso delle indagini, sarebbe direttamente riconducibile ad attivita’ illecite per le quali l’indagato ha subito condanne con imputazioni che comprendono associazione a delinquere, usura, ricettazione, estorsione, favoreggiamento personale, simulazione di reato ed esercizio abusivo di attivita’ finanziaria. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com