Crisi: Unimpresa, in 5 anni perso oltre 1 mln di posti lavoro

In cinque anni di crisi in Italia e’ andato perso oltre un milione di posti di lavoro. Lo afferma il Centro studi di Unimpresa in un rapporto effettuato su dati Banca d’Italia, Eurostat e Istat. Dal 2008 al 2013, in particolare, nel nostro Paese gli occupati sono scesi da 25,1 milioni a 24,1 milioni con un calo di oltre 1 milione di unita’ (-4,32%). Nell’Eurozona, l’occupazione e’ risultata in caduta del 3,25% (-4,9milioni) da 150,8 milioni a 145,9 milioni. Unica eccezione e’ la Germania (+3,25%) che ha dato impiego a 1,8 milioni di persone in piu’ (da 40,7 milioni a 42,2 milioni). Non solo l’Italia, comunque, vede diminuire l’area dell’occupazione. Fra i principali paesi che adottano la moneta unica, spiega Unimpresa, il quadro e’ negativo anche in Francia e Spagna. Nel dettaglio, in Francia nel quarto trimestre 2008 gli occupati erano 27,1 milioni mentre a dicembre 2013 risultavano 26,9 milioni: i posti di lavoro persi sono 102mila (-0,37%). In caduta libera l’occupazione in Spagna che ha assistito a un crollo della forza lavoro: da 20,2 milioni a 17,2 milioni, gli occupati in meno sono 2,9 milioni (-14,67%). In controtendenza la Germania: l’occupazione tedesca, nonostante la crisi finanziaria internazionale e la recessione che ha colpito l’Europa e il resto del Mondo, e’ aumentata del 4,52% da 40,7 milioni a 42,3 milioni con una crescita di 1,8 milioni di posti di lavoro. (ASCA)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com