Comune di Palermo, primo rimpasto per la giunta Orlando

Fuori Tullio Giuffre’, Agata Bazzi, Marco Di Marco e Giuseppe Barbera; dentro Giuseppe Gini, Giovanna Marano, Francesco Maria Raimondo ed Emilio Arcuri. A due anni esatti dall’insediamento (il 21 maggio 2012) arriva il primo rimpasto per la giunta comunale di Palermo guidata dal sindaco Leoluca Orlando. Secondo indiscrezioni, nell’Orlando bis – che sara’ presentato questo pomeriggio a Palazzo delle Aquile – verrebbero confermati Cesare La Piana (attuale vicesindaco), Luciano Abbonato (assessore al Bilancio), Giusto Catania (Partecipazione, Decentramento, Servizi Anagrafici), Agnese Ciulla (Interventi Abitativi, Politiche Giovanili, Pari Opportunita’), Patrizia Evola (Scuola, Edilizia Scolastica) e Francesco Giambrone, attuale titolare di Turismo, Cultura e spettacolo. Il rimpasto pero’ riguarderebbe anche le deleghe, che dovrebbero essere ridistribuite nei prossimi giorni. L’ipotesi e’ che il posto di Giuffre’ andrebbe all’Urbanista Giuseppe Gini, quello di Barbera a Raimondo, docente universitario nonche’ ex preside della facolta’ di Scienze. Le altre deleghe se le contenderebbero la sindacalista della Fiom Giovanna Marano (candidata alla presidenza della Regione nel 2012) e l’attuale presidente dell’Amg Emilio Arcuri, gia’ in passato assessore con Orlando.
Quello di oggi e’ il primo vero rimpasto per la giunta palermitana. In passato, a tre mesi dall’elezione, si era registrata la defezione a sorpresa di Ugo Marchetti, vicesindaco e assessore al Bilancio. Marchetti, ex generale della Guardia di Finanza e magistrato della corte dei conti, era stato scelto da Orlando per rimettere in sesto i disastrati conti di palazzo delle Aquile. Il rapporto tra il generale e il primo cittadino si era pero’ incrinato in tempi record. (ITALPRESS)

Fuori Tullio Giuffre’, Agata Bazzi, Marco Di Marco e Giuseppe Barbera; dentro Giuseppe Gini, Giovanna Marano, Francesco Maria Raimondo ed Emilio Arcuri. A due anni esatti dall’insediamento (il 21 maggio 2012) arriva il primo rimpasto per la giunta comunale di Palermo guidata dal sindaco Leoluca Orlando. Secondo indiscrezioni, nell’Orlando bis – che sara’ presentato questo pomeriggio a Palazzo delle Aquile – verrebbero confermati Cesare La Piana (attuale vicesindaco), Luciano Abbonato (assessore al Bilancio), Giusto Catania (Partecipazione, Decentramento, Servizi Anagrafici), Agnese Ciulla (Interventi Abitativi, Politiche Giovanili, Pari Opportunita’), Patrizia Evola (Scuola, Edilizia Scolastica) e Francesco Giambrone, attuale titolare di Turismo, Cultura e spettacolo. Il rimpasto pero’ riguarderebbe anche le deleghe, che dovrebbero essere ridistribuite nei prossimi giorni. L’ipotesi e’ che il posto di Giuffre’ andrebbe all’Urbanista Giuseppe Gini, quello di Barbera a Raimondo, docente universitario nonche’ ex preside della facolta’ di Scienze. Le altre deleghe se le contenderebbero la sindacalista della Fiom Giovanna Marano (candidata alla presidenza della Regione nel 2012) e l’attuale presidente dell’Amg Emilio Arcuri, gia’ in passato assessore con Orlando.
Quello di oggi e’ il primo vero rimpasto per la giunta palermitana. In passato, a tre mesi dall’elezione, si era registrata la defezione a sorpresa di Ugo Marchetti, vicesindaco e assessore al Bilancio. Marchetti, ex generale della Guardia di Finanza e magistrato della corte dei conti, era stato scelto da Orlando per rimettere in sesto i disastrati conti di palazzo delle Aquile. Il rapporto tra il generale e il primo cittadino si era pero’ incrinato in tempi record. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com