Palermo. Agroalimentare; Gal Madonie, dalla Sicilia alle tavole degli italiani

Dalla Sicilia alle tavole di tutt’Italia grazie a una rete di vetrine promozionali e punti mercatali. Iniziativa di rilancio per l’agroalimentare siciliano arriva dall’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari. Giovedì scorso nell’aula consiliare di Castellana Sicula si è svolto l’incontro promosso dal Gal Isc Madonie, al quale hanno partecipato Lucia Cicero (Assessorato regionale agricoltura) e i tecnici del CORERAS, Gaetano Iacono, Sabrina La Vattiata e Dario Mazzola, per la filiera delle produzioni zootecniche presenti i rappresentanti di numerose aziende produttrici di formaggi a marchio comunitario, provenienti da diverse parti della Sicilia. Il progetto pilota, affidato al Coreras, propone un circuito innovativo di vendita diretta dei prodotti tipici regionali verso il Nord Italia. “Diffondere la conoscenza dei prodotti siciliani freschi e trasformati promuoverne il gusto e le virtù nutrizionali – ha detto il presidente del Gal Madonie, Bartolo Vienna – una sperimentazione che mette al centro strumenti informatici avanzati per garantire un contatto diretto fra produttori e consumatori, nei prossimi giorni saranno inoltrati al CORERAS i fascicoli aziendali delle aziende zootecniche interessate alla costituzione del Consorzio di filiera, e in seguito fisseremo un incontro con gli interessati alla gestione delle vetrine promozionali e punti mercatali da realizzarsi nell’area Nielsen 1 e 2: Liguria, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia. Con le “Vetrine-mercato” si prospetta un nuovo modello di “circuito diretto” fra produzione e consumo, spazi fissi in cui l’offerta è gestita direttamente dagli agricoltori attraverso propri “corner”. L’idea è di proiettare l’acquirente direttamente in un mercato siciliano, facendone vivere colori, sapori e profumi, dalle preparazioni gastronomiche sino alla degustazione.” Il progetto prevede anche la gestione di sistemi informatici e una piattaforma comunicativa a supporto della promozione e alla vendita, grazie all’uso del Web e di nuove interfacce tecnologiche. All’interno delle “Vetrine-mercato”, i clienti avranno a disposizione l’accesso alle finestre “Web & Farm”, scaffali reali e virtuali, con monitor interattivi che presentano le promozioni del momento e permetteranno di visionare i prodotti disponibili presso le aziende produttrici. Attraverso interfacce semplici e amichevoli, il consumatore potrà acquistare direttamente dall’azienda con consegna presso lo spazio “pick and pay” della “Vetrina-mercato”. L’ordine si potrà effettuare anche online da qualunque accesso ad Internet. Il bando per i produttori sarà presentato ufficialmente dall’amministrazione regionale il 5 marzo 2014, i contributi previsti saranno erogati in regime di “de minimis”. L’importo concesso, un’aliquota non superiore al 75% dell’investimento, non potrà superare la somma di 200 mila euro.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com