Finanziaria: Di Mauro “meno male che sono tecnici”

“Meno male che sono tecnici, altrimenti chissa’ cosa avremmo visto”. E’ sarcastico il commento del capogruppo del Partito dei Siciliani-MpA Roberto Di Mauro, che sottolinea come “nonostante i ripetuti avvisi di buona parte dell’opposizione sulla mancata copertura finanziaria di molte norme per circa 500 milioni, il Governo e la maggioranza, a volte con toni anche offensivi dell’Aula, hanno scelto di andare avanti, portandoci oggi ad una situazione di una gravita’ mai vissuta prima nella Regione Siciliana. La verita’ e’ che questa armata Brancaleone, fatta da quattro amici di Crocetta che casualmente si ritrovano a fare gli Assessori, ha mostrato di non avere ne’ la stoffa dei tecnici ne’ la stoffa della politica e oggi la Sicilia si trova come mai prossima al baratro. Basta pensare che certamente a fine mese saranno migliaia i lavoratori che non potranno prendere lo stipendio, per esempio all’Esa e all’Eas”. “Della finanziaria – aggiunge – restano in piedi poche norme, comunque importanti come quella sui precari, ma il dato vero e’ che il Governo e la pseudo maggioranza escono con le ossa rotte. E’ necessario che l’Ars torni subito a riunirsi per affrontare questa situazione non solo per lo specifico delle norme della Finanziaria, ma anche e e soprattutto per affrontare il nodo politico sulla esistenza o meno di un Governo e di una maggioranza che possano portare avanti questa legislatura”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com