Formez: progeto Esperi@, al via selezione progetti pubblica amministrazione del Mezzogiorno

Un’opportunita’ per le amministrazioni virtuose che possono formare e specializzare nuove unita’ di personale, per migliorare la propria capacita’ di spesa e di gestione dei fondi europei nel quadro del ciclo di programmazione 2014-2020. E’ questo uno dei principali contenuti dell’avviso del Progetto Esperia, che seleziona progetti che possono essere presentati da Regioni ed enti locali del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia). Sono tre le linee di attivita’ ammissibili: – Concorsi o concorsi-corsi per l’assunzione a tempo indeterminato di esperti di politiche di sviluppo locale e coesione territoriale – Corsi di riqualificazione e corsi-concorsi finalizzati alle progressioni di carriera dei dipendenti pubblici, impegnati nell’attuazione delle politiche di coesione territoriale; – Master di II livello e attivita’ di formazione specialistica per la creazione di nuove figure professionali esperte nell’attivita’ di progettazione, monitoraggio e controllo delle politiche di sviluppo locale e coesione territoriale. Le amministrazioni possono presentare fino ad un massimo di 4 proposte, una per ciascuna linea progettuale e una trasversale riferita a piu’ linee insieme. Per partecipare alla preselezione le amministrazioni dovranno presentare una scheda progettuale entro il 20 gennaio. Tutta la documentazione e’ disponibile sul sito www.formez.it e sul canale tematico http://ripam.formez.it.

Un’opportunita’ per le amministrazioni virtuose che possono formare e specializzare nuove unita’ di personale, per migliorare la propria capacita’ di spesa e di gestione dei fondi europei nel quadro del ciclo di programmazione 2014-2020. E’ questo uno dei principali contenuti dell’avviso del Progetto Esperia, che seleziona progetti che possono essere presentati da Regioni ed enti locali del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia). Sono tre le linee di attivita’ ammissibili: – Concorsi o concorsi-corsi per l’assunzione a tempo indeterminato di esperti di politiche di sviluppo locale e coesione territoriale – Corsi di riqualificazione e corsi-concorsi finalizzati alle progressioni di carriera dei dipendenti pubblici, impegnati nell’attuazione delle politiche di coesione territoriale; – Master di II livello e attivita’ di formazione specialistica per la creazione di nuove figure professionali esperte nell’attivita’ di progettazione, monitoraggio e controllo delle politiche di sviluppo locale e coesione territoriale. Le amministrazioni possono presentare fino ad un massimo di 4 proposte, una per ciascuna linea progettuale e una trasversale riferita a piu’ linee insieme. Per partecipare alla preselezione le amministrazioni dovranno presentare una scheda progettuale entro il 20 gennaio. Tutta la documentazione e’ disponibile sul sito www.formez.it e sul canale tematico http://ripam.formez.it (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com