Palermo. Gal Madonie: le buone pratiche un esempio per delegazione croata

Le buone pratiche del Gal Isc Madonie esempio virtuoso da imitare. Mercoledì (4 dicembre) il Gal Madonie, in collaborazione con l’assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari, ospiterà una delegazione croata del ministero Agricoltura e dell’Agenzia di Pagamento composta da: Ante Pezo, direttore Agenzia di pagamento Croata, Stanislava Svatos, vice direttore per lo sviluppo Rurale, pesca e OCM, Natalija Bijelic Hodzic, responsabile del servizio per gli affari europei e cooperazione internazionale e da Tomislav Pavkovic, assistente direttore. A fare gli onori di casa sarà il presidente del Gal Madonie Bartolo Vienna, il responsabile di piano Dario Costanzo e il responsabile amministrativo finanziario Giuseppe Ficcaglia.

La delegazione croata sarà accolta, mercoledì mattina, nella sede operativa del GAL, a Castellana Sicula (PA). Alle 10 inizierà  un lungo confronto su: l’interesse dello stato Europeo al processo di creazione e approvazione dei Gruppi di Azione Locale (GAL), dal processo di selezione al ricevimento e la verifica delle domande e dalle richieste di pagamento fino al saldo, con particolare attenzione al ruolo di organismo pagatore, su come trovare opportunità per l’uso delle risorse locali nelle zone rurali, combinandole con investimenti ben mirati, al fine di aumentare il valore aggiunto del territorio a beneficio delle popolazioni rurali locali. Scambio di conoscenze su possibile supporto per varie attività economiche basate sull’utilizzazione dei beni del territorio dall’agricoltura alternativa all’industria agroalimentare, dalla lavorazione del legno a fonti energetiche alternative e sviluppo turistico, e ancora si parlerà del ruolo dell’Organismo Pagatore e i GAL nel programma LEADER 2007-2013.

Nel pomeriggio prevista una visita del territorio Madonita e in aziende e attività produttive che hanno beneficiato dei finanziamenti del Gal.

“Sviluppare percorsi di maggiore scambio e interazione tra nazioni – ha dichiarato il presidente del Gruppo di azione locale Isc Madonie Bartolo Vienna – il Gal protagonista anche nella formazione, da questo genere di confronti possono nascere importanti input anche su modi di vivere e di pensare di ambienti e culture diverse”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com