Siracusa. Tribunale dichiara fallita Sai8, preoccupazione sindacati

Il Tribunale di Siracusa ha dichiarato fallita la societa’ Sai8, che gestisce il servizio idrico per la Provincia aretusea. Preoccupazione alla luce della sentenza viene manifestata dalle segreterie provinciali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, che ritengono, si legge in una nota, “indispensabile intervenire nel merito della questione che sta destando non poche preoccupazioni sia tra i lavoratori che nella cittadinanza”. Le preoccupazioni maggiori per il sindacato provinciale di categoria riguardano “i 150 lavoratori di Sai8, i quali vengono esposti, per l’ennesima volta, dalle tormentate vicende societarie, ad apprensioni sul loro futuro professionale. A tal proposito – prosegue la nota – riteniamo importante ribadire come sindacato che le dinamiche riguardanti l’esercizio provvisorio che verra curato dai tre giudici fallimentari non potranno prescindere da una consapevolezza che riguarda la garanzia di un importante servizio essenziale come la gestione dell’acqua, per il quale l’attuale pianta organica societaria riesce ad adempiere a questo importante servizio”. “Auspichiamo, sin da subito – si legge sempre nella nota -, che non vi possano essere impatti negativi sulla capacita’ di adempiere puntualmnente al versamento degli stipendi, e che soprattutto si possa far fronte al meglio al mantenimento degli impegni con i fornitori e le ditte terze anche al fine di scongiurare gravi disservizi alla cittadinanza”. I sindacati ritengono necessario avviare un confronto con i curatori fallimentari e sollecitano un incontro con il Prefetto di Siracusa. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com