Regione: Riscossione Sicilia, Gianni “azzerare interessi su cartelle”

“Riscossione Sicilia spa rischia il collasso e tra i motivi fondati del default c’e’ l’impossibilita’ di tanti cittadini, per effetto della crisi economica, di pagare il proprio debito a fronte di interessi altissimi. Per evitare il peggio e’ necessario che il Governo regionale si attivi per una moratoria per l’azzeramento degli interessi dei debitori nelle cartelle esattoriali in modo da far incassare denaro fresco a Riscossione Sicilia”. Ad affermarlo e’ Pippo Gianni, segretario regionale del Centro Democratico e parlamentare all’Ars. “Solo cosi’ – aggiunge – la Spa si potrebbe salvare e, nel contempo, si darebbe anche l’opportunita’ di una rateizzazione fino a 72 mesi per i debitori. Questa opzione si potrebbe applicare da subito, cosi’ come e’ gia’ successo per le aree terremotate, in modo da consentire che i crediti vantati per 220 milioni di euro comincino a scendere ed a portare i bonus Riscossione Sicilia spa. Faccio appello al presidente Rosario Crocetta affinche’ con l’assessore Luca Bianchi si adoperino immediatamente in tal senso”. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com