Maturità: in calo i non ammessi, aumentano i 100 e 100 e lode

Scende la percentuale dei non ammessi e sale leggermente il numero dei 100 e 100 e lode concentrati, quest’ultimi, soprattutto in Puglia e Umbria. E’ la fotografia dell’esame di maturità 2013 scattata dal ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Miur) sulla base dei dati relativi al 90% delle scuole. I non ammessi all’esame sono diminuiti dal 5,6% del 2011/2012 al 4,5% di quest’anno. Gli ammessi dunque sono stati il 95,5%, i promossi il 99,1% e, di conseguenza, i bocciati appena lo 0,9%. Parallelamente aumenta, seppure di poco, la percentuale dei 100 e 100 e lode negli Esami di Stato appena conclusi e cresce anche il numero degli studenti diplomati con voti compresi tra 81 e 99, mentre diminuiscono i voti tra 60 e 70.

Resta invariata la percentuale dei voti tra 71 e 80. I diplomati con lode, finora comunicati dalle scuole, sono 2.949, ovvero lo 0,7%. Lo scorso anno, invece, il dato definitivo e’ stato di 2.581 lodi, pari allo 0,6% dei diplomati. Le Regioni con il maggior numero di 100 e lode sono: Puglia e Umbria (1,6%), Marche (1,2%), Emilia Romagna, Abruzzo e Basilicata (0,8%). Aumenta anche il numero dei diplomati con 100: 4,4% l’anno scorso, 4,8% quest’anno: la Regione con il maggior numero di 100 e’ la Calabria (8,1%), seguita dalla Puglia (6,9%), Marche (6,0%), Sicilia e Umbria (5,6%).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com