Formazione sportelli multifunzionali, Cisl subito soluzioni certe

“Non ammetteremo altri ritardi e distrazioni del Governo regionale su un tema così delicato che rischia di causare il licenziamento dei 1.840 operatori degli Sportelli Multifunzionali. Chiediamo, subito, il pagamento delle spettanze arretrate per i saldi di prima e seconda annualità, nonché’ le retribuzioni del 2013 già in arretrato da febbraio scorso per un totale di almeno 8 mesi”. A dichiararlo, intervenendo sulla vertenza degli Sportelli multifunzionali della Formazione professionale, è Giovanni Migliore, responsabile Formazione Cisl Scuola, in vista dell’incontro fra le parti sociali e l’assessore regionale al Lavoro Bonafede che dovrebbe tenersi venerdì prossimo.

Prevista anche la riunione del tavolo fra parti sociali, Assessorato Formazione e al Lavoro per la definizione della vertenza sulle attività formative, sulla Formazione continua e permanente e sul mantenimento dei livelli occupazionali, come previsto dall’accordo siglato lo scorso mese. “Finora – aggiunge Migliore – l’assessore Bonafede, non ha brillato per puntualità e chiarezza, e non ha dato segno di avere individuato soluzioni precise, di avere un chiaro progetto sul futuro dei servizi per l’impiego e degli Sportelli multifunzionali, ne’ di avere la capacità di accelerare tutte le procedure che farraginosamente incatenano anche lo svincolo delle risorse da cui dipende il pagamento degli stipendi agli operatori”. “Chiediamo subito dunque soluzioni certe”, conclude Migliore. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com