Mancini (Confcooperative Sicilia): “Bene il tavolo sul credito aperto dall’assessore Vancheri. Stop alla gestione commissariale dell’Ircac”

 “Le motivazioni addotte dal Commissario dello Stato, Prefetto Carmelo Aronica, nell’impugnare l’articolo sull’Irfis Finscilia, confermano le perplessità che avevamo sollevato sulla eventualità di una fusione Irfis-Ircac-Crias. Bene ha fatto quindi l’Assessore Linda Vancheri a cogliere la nostra richiesta di aprire un tavolo di confronto sull’argomento per individuare le soluzioni che meglio si prestano a innovare l’intervento sul credito agevolato per dare alle cooperative siciliane più opportunità di credito”.

E’ il commento di Gaetano Mancini, presidente di Confcooperative Sicilia, alla notizia dell’avvenuta impugnativa da parte del Commissario dello Stato dell’articolo riguardante Irfis Finsicilia.

“Adesso – continua Mancini – bisogna fare in fretta. La crisi morde le cooperative siciliane, crescono le difficoltà di accesso al credito e aumentano i tempi, già insostenibili, dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni. E’ il momento di individuare soluzioni nuove, in aggiunta a quelle attuali, che diano al credito agevolato più spinta dopo la fase troppo lunga delle gestioni commissariali nelle quali, come sempre avviene, ha prevalso la burocrazia e l’autoreferenzialità a scapito della risposta alle cooperative siciliane.”

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com