Notai: un siciliano eletto alla vicepresidenza del consiglio nazionale

Un siciliano e’ stato eletto alla vice presidenza del Consiglio nazionale del Notariato. Si tratta di Giovanni Vigneri, 72 anni, catanese. Succede a Paolo Setti, che ricoprira’ la carica di presidente occupata dal 2007 ad oggi da Giancarlo Laurini che ha lasciato per raggiunti limiti di eta’. Vigneri e’ stato presidente del Consiglio notarile di Catania e da tre anni ricopre la carica di presidente del Consiglio di amministrazione di Notartel, la societa’ informatica del Notariato nata nel 1997. Da tre anni e’ presidente del Consiglio di gestione del fondo di garanzia dei notai d’Italia e coordinatore della Commissione nazionale antiriciclaggio. Da dodici anni e’ coordinatore della Commissione banca dati notarile. “Desidero portare all’attenzione della societa’ italiana – dice Vigneri – l’importanza della funzione dei notai quali garanti della legalita’ nei traffici giuridici. La mancanza di questo controllo comporterebbe un arretramento nei livelli di civilta’ di un Paese”. Soddisfazione e’ stata espressa dai notai siciliani. “Siamo orgogliosi – dice Giuseppe Pilato, presidente del Comitato regionale – che un collega da sempre cosi’ impegnato nelle politiche notarili occupi oggi questo incarico prestigioso. Confidiamo – conclude Pilato – che molto potra’ fare per il notariato siciliano”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com