A Palermo il Simposio internazionale FineCat 2013. Il 10 e 11 Aprile riuniti in Sicilia alcuni dei maggiori chimici a livello internazionale

Si apre il prossimo 10 Aprile a Palazzo Steri il Simposio internazionale FineCat 2013 organizzato da Cnr e Università di Palermo e dedicato ad uno dei settori più dinamici della ricerca contemporanea: la green chemistry, o “chimica verde”. Fra i relatori al Simposio alcuni dei maggiori chimici a livello internazionale: l’americano Tyler McQuade dell’Università della Florida, gli italiani Claudio Bianchini del CNR di Firenze ed Elio Santacesaria dell’Universite l’israeliano Alexander Kenkhin del Weizmann Institute.

Tema dei lavori, i nuovi processi con i quali le molecole più  semplici vengono convertite in modo rapido e pulito nei prodotti della chimica fine, ovvero in prodotti chimici di straordinaria utilità.

“Da tempo — dice il chairman della conferenza, il ricercatore del Cnr Mario Pagliaro — la ricerca chimica è orientata alla prevenzione dell’inquinamento attraverso lo sviluppo di processi di sintesi privi di rischi per la salute umana e per l’ambiente”.

“E sono proprio alcuni dei ricercatori che interverranno a Palermo – conclude Pagliaro — ad avere aperto la strada alla ‘chimica verde’ trasformando una visione scientifica in una concreta realtà produttiva”.

Del 2008 Pagliaro al Cnr e Leonardo Palmisano all’Università di Palermo hanno integrato i propri Laboratori nell’ambito del Polo Fotovoltaico della Sicilia. I giovani ricercatori che vi lavorano sviluppano fra l’altro i materiali benefici per l’ambiente che funzionano proprio da “catalizzatori”.

Accanto alle attività di ricerca, i ricercatori del Polo portano avanti una costante attività di alta formazione sui temi della sostenibilità delle quali fa parte il Simposio FineCat.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com