Crisi: Palermo va sempre più a piedi, crolla percorrenza media in auto

Palermo va sempre piu’ a piedi. E’ quanto emerge dall’ultima edizione dell’Osservatorio mensile di Segugio.it, comparatore online di assicurazioni auto e moto del Gruppo MutuiOnline, che ha rilevato come i palermitani rinuncino sempre piu’ spesso a utilizzare la propria auto per spostarsi. Complice la delicata fase economica che il Paese sta attraversando, la fotografia scattata da Segugio.it ritrae una situazione sempre piu’ immobile e non solo metaforicamente. Dagli 8.570 chilometri annui dichiarati a febbraio 2012 si e’ passati, infatti, ai 7.040 di febbraio 2013: ben 1.530 chilometri annui in meno negli ultimi 12 mesi (-17,9%). “L’effetto combinato della crisi economica e dell’elevato costo di esercizio dell’automobile ha determinato l’attuale situazione di ‘fermo’ dei veicoli – commenta Emanuele Anzaghi, vicepresidente di Segugio.it -. Rispetto a 12 mesi fa, in Italia oggi mediamente si percorrono su base annua circa 1.300 chilometri in meno. Questo trend e’ in atto gia’ dalla seconda meta’ del 2009 e si e’ ulteriormente rafforzato negli ultimi mesi. Il dato relativo a Palermo e Provincia (-1.530 km) e’ ancora piu’ negativo della media nazionale”.

A un uso piu’ parsimonioso del mezzo privato, i palermitani aggiungono una sempre minore propensione all’acquisto di nuove auto, preferendo mantenere il proprio vecchio veicolo nonostante i maggiori costi di manutenzione. L’84,1% delle polizze stipulate su Segugio.it si riferisce, infatti, ad auto gia’ possedute, percentuale in progressivo aumento dal 2009 ad oggi. Le polizze per nuove auto appena acquistate sono invece piu’ che dimezzate dal 2009 a oggi. Questa tendenza ha inevitabilmente portato con se’ un complessivo invecchiamento del parco auto circolanti a Palermo e Provincia: l’anzianita’ media dei veicoli privati e’, infatti, cresciuta di ben 2 anni rispetto al 2009. Grazie alla comparazione online delle polizze i palermitani risparmiano, infine, mediamente il 34,8% della tariffa media RC. Il 18,9% degli utenti puo’, inoltre, risparmiare piu’ del 50% sulla sola RC. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com