Nuove proteste dei Forconi, il presidente della Cia siciliana scrive ai Prefetti dell’Isola e ai ministri delle Politiche Agricole e degli Interni

L’avvio di nuove manifestazioni di protesta del Movimento dei Forconi e l’annuncio di ulteriori iniziative di alcune organizzazioni degli autotrasportatori destano enorme preoccupazione nel mondo agricolo siciliano. Per questo motivo il presidente della Cia siciliana, Fabio Moschella, ha scritto oggi ai Prefetti della Sicilia e ai Ministri delle Politiche Agricole e degli Interni invitandoli ad intervenire in via preventiva a tutela degli interessi della economia siciliana, delle  imprese dell’isola, dei lavoratori e dei cittadini tutti.

Gli effetti gravissimi prodotti dai blocchi stradali dello scorso anno – si legge nella nota – sono ancora presenti a tutti e le imprese agricole siciliane continuano a pagarne le conseguenze. Danni che hanno colpito le aziende, le produzioni deperibili, i lavoratori, l’indotto oltre a provocare disagi e rischi ai cittadini. Danni materiali ed immateriali che hanno costretto i nostri migliori clienti italiani ed europei a ricorrere alle forniture di altre regioni e di altri paesi con conseguenze gravi anche sull’insieme delle relazioni commerciali del sistema Sicilia.

La Cia siciliana aveva già espresso apprezzamento per il provvedimento di diniego assunto dal Questore di Catania, Salvatore Longo,  in relazione all’annunciata protesta che avrebbe dovuto svolgersi il 13 febbraio scorso. Giuste le motivazioni del diniego: luogo, modalità, tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com