Palermo. Condono edilizio. Al via l’analisi delle 54.000 pratiche

Si mette in moto la macchina per la verifica delle oltre 54.000 pratiche di condono non esitate negli anni scorsi, relative ai condoni del 1985, del 1994 e del 2003. Il Settore Edilizia Privata ha infatti predisposto, dando seguito all’atto di indirizzo predisposto dalla Giunta su indicazione dell’Assessore Agata Bazzi, un piano di avvio del riordino e dell’esame delle pratiche. “Si tratta – spiega l’Assessore – di un provvedimento doppiamente importante: perché permetterà finalmente di dare risposta ai cittadini che hanno presentato le istanze e perché permetterà all’Amministrazione di smaltire una grande mole di lavoro arretrato, introitando anche delle somme importanti per il nostro bilancio.” Negli anni infatti, nonostante fossero stati assunti ad hoc diversi tecnici, solo meno di una decina è rimasto a svolgere questo servizio, accumulando un arretrato che, ai ritmi attuali potrebbe essere smaltito in non meno di 10 anni. La Giunta ha quindi formulato un piano di rientro dei tecnici del condono alle mansioni originali, da attuare in modo graduale e concordato con gli Uffici presso cui oggi questi tecnici svolgono le proprie mansioni e in modo tale da non danneggiare altri settori dell’Amministrazione. I primi 12 sono stati già trasferiti e a questi si aggiungeranno nei prossimi giorni alcuni addetti amministrativi che, nella fase iniziale, dovranno supportare l’imponente lavoro preparatorio: la riorganizzazione dell’archivio e la verifica dello stato attuale delle pratiche.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com