Catania. Fontanarossa, traffico extra Schengen nel 2012 e’ cresciuto di quasi il 14%, con 16 compagnie internazionali

“Prendiamo atto con piacere delle precisazioni del commissario Enac, Vito Riggio, in merito allo scalo di Fontanarossa. C’e’ tuttavia da evidenziare come il traffico europeo sia ben presente nell’aerostazione catanese (quello extra Schengen nel 2012 e’ cresciuto di quasi il 14%, con 16 compagnie internazionali presenti, che rappresentano il 31% del traffico aereo del nostro aeroporto), mentre risulta al momento impossibile quello diretto con l’Oriente e le Americhe, per cause infrastrutturali legate alla lunghezza della pista”. A dirlo e’ l’amministratore delegato della Sac, Gaetano Mancini, commentando le dichiarazioni del presidente dell’Enac Vito Riggio che ha parlato di una “necessaria internazionalizzazione delle societa’ di gestione degli scali italiani e in particolare di quelli siciliani”. “E’ comunque da sottolineare – aggiunge Mancini – come il management della Sac negli ultimi anni abbia posto le premesse per rimediare a cio’, appunto con l’allungamento della pista cui si sta lavorando, compiendo gli ultimi passaggi per la verifica della compatibilita’ con lo sviluppo dell’interporto dopo aver ottenuto certezze sulla compatibilita’ con la ferrovia”. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com