Crisi: imprese e sindacati “in Sicilia nessuna strategia

Diciotto organizzazioni datoriali e sindacali si sono riunite oggi “per lavorare insieme a un nuovo modello di sviluppo per la Sicilia”. “E’ emersa – spiega una nota congiunta – la preoccupazione comune sul ritardo che caratterizza l’azione politica e di governo in Sicilia, che ancora non assume come priorita’ l’emergenza economica e dello sviluppo. Le questioni sono sostanzialmente note e riconducibili a pochi essenziali elementi che devono sorreggere una vera ed efficace strategia di sviluppo. Cio’ che assenti sono le azioni strategiche e gli strumenti conseguenti”. “Occorre, pertanto – si legge nella nota -, cambiare rotta rispetto al passato per modernizzare la Sicilia con un vero progetto sistemico, condiviso e strutturato. Nelle prossime settimane le parti sociali cominceranno a lavorare sui contenuti del piano di sviluppo, le cui parole chiave saranno “impresa e lavoro”. Le associazioni hanno deciso che dopo le elezioni inviteranno il presidente della Regione a un incontro per esporgli le proposte. All’incontro hanno partecipato Cisl, Cgil, Uil, Ugl, Confindustria, Cna, Casartigiani, Confartigianato, Claai, Agci, Confapi, Cia, Confagricoltura, Confcooperative, Coop, Legacoop, Confcommercio, Confesercenti. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com