Il commissario dello Stato ha impugnato norme in materia di personale

Il Commissario dello Stato per la Regione Siciliana ha impugnato, “per violazione degli articoli 3,97 e 117, secondo comma, lett. l) della Costituzione”, l’articolo 1, comma 1, del disegno di legge n. 58 – “Norme in materia di personale. Disposizioni contabili” – approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana il 30 dicembre scorso. “La disposizione censurata – spiega il Commissario dello Stato – non esclude espressamente dalla proroga i contratti di lavoro autonomo e di collaborazione coordinata e continuativa, interferendo con la competenza esclusiva dello Stato in materia di ordinamento civile esercitata con l’art.7 del Decreto Legislativo 165/2001 e s.m.i”. Il testo integrale del ricorso alla Corte Costituzionale e’ stato pubblicato sul sito www.comstasicilia.it (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com