Legambiente: “controlli su impianti industriali siciliani”

L’inquinamento atmosferico prodotto dalle industrie italiane e siciliane e la richiesta di una serie di controlli e manutenzioni straordinarie negli impianti dell’isola sono al centro del dossier “Mal’aria Industriale 2012”, che Legambiente ha presentato oggi presso la biblioteca di Priolo Gargallo, in provincia di Siracusa. Lo studio stila una speciale classifica sull’inquinamento industriale italiano, analizzando i principali macro e micro-inquinanti atmosferici, con particolare attenzione ai numeri degli stabilimenti siciliani, come Siracusa, Priolo, Melilli e Augusta. Con il dossier “Mal’aria” 2012 Legambiente chiede alle istituzioni politiche una serie di provvedimenti, riguardanti ad esempio la revisione delle Aia, le Autorizzazioni Integrali Ambientali; l’adeguamento tecnologico dell’impianto di depurazione Ias di Priolo per azzerarne le emissioni; il controllo e la revisione degli impianti di desolforazione; un check-up straordinario su serbatoi e condutture; un controllo costante sulle navi mercantili e sui terminali petroliferi per verificare l’attuazione delle norme di sicurezza e di legge; un censimento delle varie attivita’ di bonifica; la garanzia dell’accesso alle informazioni da parte dei cittadini. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com