Palermo. Gangi: evitato default, dopo sentenza condanna a pagare 870 mila euro

E’ stato un consiglio comunale teso, quello che si è  svolto nei giorni scorsi a palazzo Bongiorno, ma alla fine è stato evitato il default. Il Comune di Gangi, ha rischiato il dissesto finanziario a causa di una sentenza esecutiva della Corte d’Appello di Palermo, con cui l’ente è stato condannato al pagamento di 876 mila e 624 euro per un contenzioso giudiziario iniziato nel 1981. Un debito che non è stato possibile pagare con l’avanzo di amministrazione che ammonta a circa 2 milioni di euro a causa dei vincoli imposti dal patto di stabilità.

Nei giorni scorsi il sindaco Giuseppe Ferrarello dopo aver preso contatti con il legale della famiglia e dopo un’estenuante transazione è riuscito a chiudere il contenzioso: il comune liquiderà alla famiglia Virga 550 mila euro, al posto degli 876 mila, spalmati in tre esercizi finanziari, una prima trance di 300 mila euro sarà liquidata entro la fine di quest’anno, altri 150 mila euro entro maggio del 2013 e la restante somma, 100 mila euro nel 2014.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com