Edilizia, Barone (Uil Sicilia): “Aziende in crisi e lavoratori a rischio. Subito incontro con Crocetta per gestire emergenza”

 “Il governo regionale deve predisporre al più presto strumenti atti a sbloccare la crisi di liquidità del settore Edilizio ma soprattutto ripianare i debiti delle Pubbliche Amministrazioni nei confronti delle imprese”. Lo dice il segretario generale Claudio Barone, a seguito della riunione che si tenuta oggi tra i sindacati degli Edili e l’associazione dei Costruttori. E aggiunge: “Le aziende del settore Edilizio così come quello dei Rifiuti, dei Trasporti e della Sanità sono in sofferenza. Gli Enti locali non pagano i debiti perché mancano le risorse e oggi non possono più reperirle con facilità. A rischio inoltre c’è il futuro di tanti lavoratori che potrebbero trovarsi presto in cassa integrazione o in mobilità. Chiediamo – conclude il leader della Uil Sicilia – al governatore Crocetta di convocare subito sindacati e imprenditori per gestire questa emergenza, utilizzando anche forme di garanzia dei debiti che possano liberare liquidità dal sistema bancario”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com