Catania. Mafia: titolari supermercato si ribellano al racket, 2 arresti

Identificati dai carabinieri due dei presunti responsabili di un tentativo di estorsione ai danni di un centro commerciale nel quartiere Librino di Catania. Si tratta di Raffaele Marino, 45 anni, e Salvatore Guglielmino, 40 anni, indicati vicini al clan mafioso dei Santapaola. Il primo e’ stato arrestato, il secondo e’ stato raggiunto in carcere, dove si trovava gia’ detenuto, da un’ordinanza di custodia cautelare. A fare scattare le indagini le denunce dei titolari del supermercato che si sono ribellati al racket del pizzo, rivolgendosi ai carabinieri. Marino e’ il padre dei due fratelli arrestati il 3 maggio scorso nell’ambito di un’operazione che ha consentito di sgominare una banda composta da dieci persone e dedita alla commissione di rapine ai danni di gioiellerie e distributori di benzina. Guglielmino era gia’ finito in carcere il 27 gennaio scorso nell’ambito dell’operazione “Efesto”. Le indagini dei carabinieri proseguono per identificare i complici dei due indagati. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com