Fondi europei: firmato protocollo diffusione informazioni

“In un momento molto difficile per l’economia siciliana, il protocollo firmato oggi puo’ essere uno strumento prezioso, soprattutto perche’ consente ad amministrazioni pubbliche e privati di fare ‘massa critica’ per l’utilizzo pieno delle risorse europee e per i giovani che vogliono fare impresa, perche’ ha lo scopo di garantire la diffusione capillare sul territorio delle possibilita’ offerte dal Po Fesr 2007-2013, aprendo le porte alla cooperazione, alla partecipazione, alla propensione a “fare sistema”, a “fare rete”.” Lo ha detto l’assessore regionale per l’Economia, Gaetano Armao, in occasione della firma del Protocollo d’intesa “Comunichiamo lo Sviluppo”, ieri nella sala Marzio Tricoli dell’assessorato, a Palermo. La firma e’ stata apposta dai primi 36 soggetti (pubblici e privati)che hanno fatto richiesta di adesione, e cioe’: la Provincia regionale di Enna; sedici comuni (tra cui Palermo, Catania e Ragusa); l’Unione dei Comuni dei Ventimiglia (Territorio della Madonie); la Banca don Rizzo; il Consorzio Asi di Gela; quindici associazioni e imprese private. Alla rete informativa regionale possono aderire soggetti sia pubblici che privati interessati a diventare parte attiva nel processo di coinvolgimento del territorio circa le opportunita’ offerte dal Programma operativo. Per sua parte, la Regione si impegna: ad assicurare la tempestiva circolazione di informazioni e documenti ufficiali del Programma con tutti i partner; a coinvolgere i partner nelle iniziative promozionali e informative da realizzare all’interno del piano della comunicazione del Programma; a fornire uno spazio all’interno del sito www.euroinfosicilia.it per divulgare le informazioni sulle attivita’ svolte gratuitamente dai partner in relazione all’attuazione del Programma; a promuovere la rete del partenariato attraverso gli strumenti d’azione previsti dal piano di comunicazione (es. organizzazione seminari nel territorio, promozione iniziative dei partner e dell’Adg attraverso il sito del Po www.euroinfosicilia.it e i siti di tutti i partner coinvolti). Ai partner sottoscrittori e’ richiesto di: diffondere sul territorio siciliano, a titolo gratuito e attraverso la propria rete organizzativa, le informazioni, il materiale e i bandi relativi all’attuazione del Programma; garantire la presenza operativa di uno sportello informativo aperto al pubblico; di rilevare costantemente i contatti e i fabbisogni dell’utenza attraverso report da trasmettere all’Amministrazione almeno semestralmente; apporre una targa all’esterno dello sportello per una migliore identificazione dello stesso.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com