Federalberghi: Campania, Sicilia e Veneto ok grazie a stranieri

Crescono Campania, Sicilia e Veneto, tengono Emilia Romagna e Trentino Alto Adige mentre calano Friuli Venezia Giulia, Toscana, Sardegna e Puglia. Sono queste le indicazioni sull’andamento delle regioni italiane emerse dal monitoraggio effettuato da Federalberghi per i mesi di luglio ed agosto (raffrontate allo stesso bimestre del 2011). Monitoraggio che, data l’elevata numerosità degli alberghi che hanno aderito al questionario, ha consentito di ottenere indicazioni anche sulle presenze alberghiere di alcune tra le principali Regioni a vocazione turistica. 
Ebbene, in base ai dati, risulta che la Campania ha fatto registrare un +2,4% di presenze alberghiere determinate da un -0,1% di italiani ed un +4,6% di stranieri mentre la Sicilia un +0,6% di presenze alberghiere composte da un -5% di italiani ma un +11,9% di stranieri.  
Il Veneto ha invece ottenuto un +0,2% di presenze alberghiere frutto di un -6,2% di italiani ed un +4,7% di stranieri mentre l’Emilia Romagna uno 0% di variazione nelle presenze alberghiere composte da un -3,6% di italiani ed un cospicuo +11,7% di stranieri. 
Per il Trentino Alto Adige un -0,1% di presenze alberghiere con un -1,7% di italiani ed un +7,6% di stranieri mentre il Friuli Venezia Giulia apre la serie negativa con un -11,8% di presenze alberghiere dovute ad un -17,2% di italiani ed un -6,5% di stranieri. 
La Toscana segue con un -10,6% di presenze alberghiere frutto di un -14,6% di italiani ed un -6,8% di stranieri. 
La Sardegna segna un -7,1% di presenze alberghiere composte da un -10,8% di italiani ed un -1,3% di stranieri mentre la Puglia registra un -6% di presenze alberghiere frutto di un -5,5% di italiani ed un -8,2% di stranieri. 
Il Piemonte indica un -4,8% di presenze alberghiere con un -8,9% di italiani ed un -0,7% di stranieri mentre la Liguria registra un -2,9% di presenze alberghiere frutto di un -5,9% di italiani ed un +1,9% di stranieri. 
Chiudono il Lazio che segna un -2,8% di presenze alberghiere con un -8,9% italiani ed un -0,1% stranieri e la Lombardia con un -0,8% di presenze alberghiere diviso in un -3,3% italiani ed un +1,3% stranieri.

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com