In Sicilia Credem si rafforza nella cessione del quinto

Credem si rafforza in Sicilia con l’inserimento di quattro professionisti all’interno del canale dedicato ai prestiti con cessione del quinto dello stipendio, lanciato nel 2011 e che ha avviato l’operatività lo scorso 16 aprile, coordinato da Angelo Martoni. In particolare, sono stati reclutati nella regione Massimo Miceli e Dario Cessati, che seguiranno la parte orientale, Benedetto Cascio e Pierluca Mancuso, che opereranno a Catania.

Il Gruppo Credem è presente in Sicilia con 63 filiali, due centri imprese (a Palermo e Catania) ed uno sportello di Banca Euromobiliare, banca private del gruppo, a Palermo.

A livello nazionale, negli ultimi mesi sono stati 16 gli ingressi nel nuovo canale distributivo dedicato alla cessione del quinto, che raggiunge così quota 65 agenti finanziari in tutta Italia. L’obiettivo, sempre a livello nazionale, è reclutare ulteriori 15 agenti entro fine anno per raggiungere quota 80 professionisti.

Punto di forza del modello di business è la forte integrazione e sinergia tra le filiali della banca e gli agenti in attività finanziaria che ricevono un mandato in esclusiva assegnato direttamente dalla banca e propongono prodotti a marchio Credem. In particolare, questi ultimi sono dei liberi professionisti che supportano i colleghi delle filiali nelle operazioni di erogazione dei finanziamenti e pianificano con l’azienda le attività di sviluppo verso i nuovi clienti. Sono inoltre coinvolte le imprese clienti della banca al fine di stipulare convenzioni per favorire l’accesso a questa tipologia di finanziamento da parte dei dipendenti delle stesse. Tale attività  presenta spazi di crescita a seguito dell’evoluzione normativa degli ultimi anni, dell’uscita dal mercato di alcuni player e della modifica della disciplina specifica degli agenti finanziari e dei mediatori creditizi. Il nuovo canale permetterà di completare l’offerta del Gruppo Credem mantenendo la consueta attenzione alla qualità del credito ai vertici del settore bancario italiano.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com