Rifiuti: in Sicilia al via differenziata “porta a porta”

Prende il via in Sicilia il piano di raccolta differenziata porta a porta. I primi comuni nel quale sara’ avviato sono quelli di Lampedusa e Linosa. Stamattina e’ stato siglato dalla Regione Siciliana il protocollo attuativo. Il progetto rientra nell’ambito dell’Accordo di programma tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Regione Siciliana ed il Conai. Previsto tra l’altro il finanziamento della raccolta differenziata porta a porta nei comuni di Acquaviva Platani, Bompensiere, Caltanissetta, Campofranco, Marianopoli, Milena, Montedoro, Mussomeli, Resuttano, San Cataldo, S. Caterina Villarmosa, Serradifalco, Sutera, Vallelunga P. e Villalba; l’acquisto di compattatori e di minicompattatori per Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montevago, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Biagio Platani, Santa Margherita Belice, Santo Stefano Q., Sciacca e Villafranca Sicula; il finanziamento per il compostaggio domestico per la riduzione dei rifiuti urbani nei comuni di Acquaviva, Bompensiere, Caltanissetta, Campofranco, Marianopoli, Milena, Montedoro, Mussomeli, Resuttano, San Cataldo, S. Caterina V., Serradifalco, Sutera, Vallelunga P. e Villalba; della raccolta differenziata della frazione umida nei comuni di Avola, Noto, Pachino, Porto Palo di Capo Passero e Rosolini; della raccolta differenziata per utenze commerciali nel comune di Taormina e della raccolta differenziata porta a porta” nei comuni di Leni, Lipari, Malfa e Santa Marina di Salina; della raccolta differenziata porta a porta nel Comune di Siracusa. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com