Enna. Fondi Ue: Gdf scopre truffa nell’ennese, segnalata ditta alimentari

Truffa aggravata ai danni dello Stato e falsa attestazione di possesso dei terreni: questi i reati contestati dalla Guardia di Finanza di Nicosia a una ditta operante nel settore alimentare di Gagliano Castelferrato, nell’Ennese, ritenuta responsabile di avere ottenuto indebiti finanziamenti pubblici a danno del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Sicilia, per le campagne agricole che riguardano il periodo dal 2001 al 2006, per 53.384 euro. La ditta e’ stata segnalata alla Procura di Nicosia. Secondo le Fiamme Gialle “la condotta fraudolenta si e’ concretizzata nell’aver falsamente indicato il possesso dei requisiti necessari per la percezione del contributo di cui la ditta era invece carente, nonche’ nell’aver indicato il possesso di terreni di cui la stessa non aveva materialmente la disponibilita’”. Pertanto la ditta, inducendo in errore la Regione, si sarebbe procurata un ingiusto profitto pari all’erogazione del contributo pubblico con conseguente danno per il bilancio nazionale e dell’Unione Europea. La Guardia di Finanza ha inoltre segnalato alla Corte dei Conti la conseguente ipotesi di danno erariale connessa alla distrazione dei fondi pubblici dalle finalita’ cui erano destinati. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com