Finanziaria, teatri a rischio chiusura. Sindacati chiedono tavolo di confronto

“L’attività dell’Ars è ripresa tra le note dei lavoratori dello spettacolo. La protesta nasce dai tagli previsti nella Finanziaria che per questo settore ammontano a circa il 30 per cento. Senza tali risorse alcuni enti teatrali dell’Isola arriverebbero alla chiusura”. Per questo i segretari regionali di Slc Cgil, Marcello Cardella, della Fistel Cisl, Giuseppe Tomasello, e della Uilcom Uil, Giuseppe Tumminia, chiedono al Governo regionale l’apertura di un tavolo di confronto e convocano le rappresentanze sindacali del settore e congiutamente le strutture confederali regionali.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com