Confartigianato Sicilia: l’Imu costerà alle imprese più dell’Ici

Il capannone industriale è pari a una villa per le vacanze. Così, per i piccoli imprenditori l’Imu (l’Imposta municipale sugli immobili) raddoppierà la tassa immobiliare che già si pagava con l’Ici sugli opifici industriali e sugli immobili adibiti alla produzione, come magazzini, depositi, laboratori e negozi. Una vera ingiustizia, visto che le imprese e le attività artigiane sono in crisi già da tempo. Si parlerà di questo il prossimo venerdì 11 maggio, nel corso della conferenza stampa che Confartigianato Sicilia terrà nella sala Terrasi, della Camera di commercio di Palermo, via Emerico Amari n.11, alle 10,30. Il presidente ed il segretario regionali di Confartigianato, Filippo Ribisi e Salvatore Puglisi, illustreranno ai giornalisti l’incidenza della nuova imposta municipale sugli immobili delle attività produttive. All’incontro interverranno i presidenti ed i segretari provinciali della Sicilia, che rivolgeranno un forte appello a tutti i sindaci dell’Isola affinché intraprendano immediatamente un percorso di democrazia partecipativa sui bilanci comunali.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com