Crisi: Confcommercio Palermo “vera e propria emergenza sociale”

Oltre cento imprenditori sono intervenuti al convegno promosso stamattina, a Partinico, da Confcommercio e dal consorzio fidi FideoConfcommercio Palermo per spiegare quali sono gli strumenti economico-finanziari per aiutare imprese del territorio ad affrontare la crisi e cercare di rilanciare la crescita. “La crisi economica nazionale assume nella Provincia di Palermo i toni di una vera e propria emergenza sociale – dice Enzo Costa, direttore di Confcommercio Palermo – ed e’ proprio in momenti come questo che si esplica maggiormente il ruolo di supporto delle associazioni di categoria”. “Abbiamo illustrato gli strumenti contenuti nell’accordo ABi del 28 febbraio, quello che si chiamava Accordo comune – precisa Francesco Ruffolo, consigliere di FideoConfcommercio Palermo – e che prevede, tra l’altro, la riapertura dei termini per la sospensione dei pagamenti (per chi non ne ha gia’ usufruito) e il rinnovo delle linee di credito a breve termine”. “Ad oggi quelle sotto forma di mutuo costituiscono il 50% del totale delle operazioni bancarie rivolte alle imprese – aggiunge Vito Rinaudo, amministratore delegato di FideoConfcommercio Palermo – e la sospensione dei termini rappresenta un sostegno alle imprese”. “Noi siamo certi – conclude Rinaudo – che nel prossimo futuro il Governo emanera’ norme per sbloccare i crediti che le imprese vantano nei confronti della Pubblica amministrazione”. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com