Confcooperative Sicilia elegge i nuovi vertici. All’Assemblea regionale in programma a Villa Igea il 20 aprile oltre 400 delegati da tutta la regione

Confcooperative Sicilia conclude la stagione assembleare con il rinnovo dei vertici e degli organi regionali. L’appuntamento è fissato per venerdì 20 aprile, al Grand Hotel Villa Igea di Palermo.

“Cooperazione, responsabilità, sviluppo” è il tema dell’assemblea: un momento di bilancio e verifica dell’ultimo scorcio di vita associativa, ma anche un’occasione di confronto con gli esponenti politici regionali e nazionali e le numerose personalità invitate, a cominciare da Luigi Marino, presidente nazionale di Confcooperative.

Con oltre 2.100 cooperative aderenti, 110 mila soci, 24.500 addetti e oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro di fatturato, Confcooperative si conferma la più grande realtà associativa del settore in Sicilia.

Le imprese associate sono attive nei comparti più diversi. Le cooperative di produzione e lavoro sono 595; quelle attive nell’agroindustria 362; quelle che si occupano di turismo, cultura e spettacolo 155; quelle di edilizia abitativa in housing sociale sono 323; le cooperative di pescatori sono 75 e ben 561 quelle attive nel sociale. Confcooperative Sicilia associa inoltre 10 cooperative di consumo, 22 del settore sanitario e 8 mutue.

Nel corso della sua relazione, il Presidente uscente di Confcooperative Sicilia, Gaetano Mancini, illustrerà realtà e prospettive di crescita della Confederazione e le proposte per lo sviluppo e il rilancio economico della regione.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com