Statale 640 Ag-Cl, aperto nuovo tratto di 9,5 km

L’Anas ha aperto oggi al traffico un nuovo tratto a doppia carreggiata di 9,5 chilometri del 1° lotto della strada statale 640 “Agrigento-Caltanissetta”, compreso tra il km 9,8 e il km 44,4 (7 km nella tratta finale e 2,5 km lungo il resto del tracciato), che si aggiunge a un primo tratto di circa 3 chilometri aperto lo scorso novembre 2011, e ha avviato i lavori del 2° lotto, nel territorio della provincia di Caltanissetta e parte in quello di Enna, per una lunghezza di circa 28 km, dal km 44,400 allo svincolo con l’autostrada A19 Palermo-Catania. Alla cerimonia hanno partecipato il segretario del Pdl Angelino Alfano, il senatore Giuseppe Lumia, l’assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilita’, Pier Carmelo Russo, il commissario straordinario della Provincia di Caltanisetta, Damiano Li Vecchi, il sindaco del Comune di Caltanisetta, Michele Campisi, l’amministratore delegato di CMC, Dario Foschini e l’amministratore unico di Anas Pietro Ciucci. “La strada statale 640 – ha affermato l’amministratore unico dell’Anas, Pietro Ciucci – riveste una particolare valenza strategica in quanto da un lato assicura la connessione del territorio centro-meridionale della Sicilia all’anello delle principali infrastrutture stradali e dall’altro assicura il collegamento tra porti di interesse nazionale e regionale quali Porto Empedocle, Palermo e Catania”. Il costo complessivo dell’intero intervento di ammodernamento della strada statale 640 e’ di circa 1,5 miliardi di euro, che sommano circa 490 milioni per il lotto primo e 990 milioni di euro per il secondo lotto. “Il beneficio finale dell’intervento – ha concluso l’amministratore unico Pietro Ciucci – sara’ quindi non solo quello di un generale innalzamento della qualita’ del trasporto, ma anche di colmare un gap infrastrutturale nevralgico nel sistema trasportistico su gomma della Sicilia, che beneficera’ del completamento di altri infrastrutture quali le autostrade Messina-Palermo, Siracusa-Gela, Siracusa-Catania, Ragusa-Catania, Trapani-Mazara del Vallo e la realizzazione del collegamento stabile tra Sicilia e Calabria costituito dal Ponte sullo Stretto di Messina”. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com