Quinto premio Ircac per legalità a 2 coop: Sosvile di Monreale e Ipsea di Caltanissetta

“ Sono orgoglioso di assegnare  questo V^ Premio Ircac per la legalità ex- aequo a due cooperative: la Sosvile di Monreale, costituita attraverso un bando pubblico per gestire un ex caseificio confiscato alla mafia e la Ipsea di Caltanissetta che è stata capofila nel progetto di ricostruzione di una scuola a L’Aquila dopo il terremoto che l’ha così gravemente ferita. Un segno, questo ex aequo,  del numero crescente di cooperative siciliane che si sono distinte, nella loro attività, per avere promosso e perseguito un percorso di legalità”.

Il commissario straordinario dell’Ircac Antonio Carullo ha commentato così la decisione della Commissione aggiudicatrice del Premio di segnalare quest’anno due cooperative alle quali se ne sono altre cinque che hanno ottenuto una Menzione speciale: la Beppe Montana di Lentini (Rg) che gestisce terreni agricoli confiscati alla mafia; la Casa della Serenità di Catania costituita da tre socie di nazionalità rumena che stanno facendo, grazie alla costituzione in cooperativa, un percorso di piena integrazione economica e sociale; la Falcam di Caltanissetta che già nel 2008 ha ricevuto il primo Premio anti racket Antonio Giordano; la Format di Palermo che diffonde fra i propri studenti la cultura della legalità;il Consorzio PARM di Caltanissetta per l’attività svolta per migliorare la collaborazione fra mondo della cooperazione ed istituzioni ecclesiastiche volto a favorire le aree fragile del territorio.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com