Formazione, Barone (Uil Sicilia): “Bene lavoro commissione. Adesso servono interventi concreti. Subito liste di mobilità e albo unico per il Personale”.

“Esprimiamo apprezzamento per il lavoro svolto dalla Commissione d’inchiesta sulla Formazione professionale, che ha confermato un quadro impietoso nella gestione del settore. Diciamo, però, che adesso bisogna passare dalle denunce agli interventi che evitino il perpetuarsi di questa situazione”. Lo dice Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, che spiega le proposte già lanciate dal sindacato: “Per evitare che ad ogni campagna elettorale si allarghi il bacino dei dipendenti del settore è necessario istituire un albo unico, a esaurimento, del personale. Questa sarebbe la soluzione migliore ma già da subito andrebbero create delle liste per fare transitare i lavoratori già in eccedenza in diversi Enti, verso altri Enti bisognosi di personale, evitando così nuove assunzioni”.  E il leader della Uil continua: “Su queste proposte abbiamo avuto fino ad ora consensi ma purtroppo non sono seguiti i fatti. Chiediamo, quindi, di aprire immediatamente un confronto per individuare gli interventi e soprattutto la loro tempistica. Non dimentichiamo che dal 2012 tutto il settore sarà finanziato dal Fondo sociale europeo: un bene per il bilancio della Regione. Se però non vengono definite regole precisa si rischia di portare la Formazione professionale a una maggiore ingovernabilità e minore trasparenza. Senza paletti e con l’attuale quadro normativo – conclude Barone – ciascuno potrà assumere chi vuole e come vuole senza nessun controllo e la Regione dovrà caricarsi soluzioni per nuovi lavoratori in esubero. Questa catastrofe si può evitare a condizione di fare scelte coerenti. La Uil ha messo a punto proposte precise. Attendiamo risposte puntuali”. 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com