Liberalizzazione dei servizi pubblici locali, il sindaco Cammarata: “Andiamo avanti”

  Si è  svolta a Villa Niscemi una riunione per dare seguito alle procedure di liberalizzazione dei servizi pubblici locali. Alla riunione presieduta dal Sindaco Diego Cammarata hanno partecipato l’assessore alle Società partecipate Giuseppe Genco, il direttore generale del Comune Gaetano Lo Cicero, il capo di gabinetto Sergio Pollicita, il ragioniere generale Paolo Basile e l’avvocato generale Giulio Geraci.

  Sulle liberalizzazioni il Sindaco aveva emanato prima delle vacanze natalizie una direttiva con l’indicazione di un programma di attività da intraprendere per rispondere con tempestività al dettato della Legge. Nella direttiva il Sindaco aveva dato mandato al direttore generale e all’assessore alle Partecipate di procedere alla ricognizione di tutti i servizi ad oggi affidati alle società partecipate e di disporre una ricerca di mercato per una compiuta analisi su tutti i servizi da liberalizzare, dopo avere consultato i presidenti delle società, per definire, per ciascuna azienda, i servizi che rispondono “agli obblighi di servizio pubblico”. Gli adempimenti previsti nella direttiva sono finalizzati all’istruttoria della delibera-quadro da inviare al Consiglio Comunale per i processi di liberalizzazione, nella quale dovranno essere illustrate le ragioni di natura economica e i benefici. La delibera dovrà successivamente essere sottoposta all’esame dell’Autorità garante della concorrenza.

  “Siamo di fronte ad un processo ineludibile – sottolinea il sindaco Cammarata – ed io sono convinto che, in tutte le attività su cui sarà possibile rivolgersi al mercato, i comuni non dovranno e non potranno sottrarsi. Oggi più che mai i comuni devono fare un passo indietro rispetto a tutte le attività sulle quali la gestione dei privati può portare efficienza, economicità e risparmio di risorse pubbliche. Questi principi sono quelli che ci hanno guidato nel percorso di privatizzazione di AMG Gas e sono quelli che hanno sostenuto da sempre la mia convinzione che la partecipazione del Comune nella società aeroportuale andava dismessa. Qualche giorno fa, abbiamo approvato in giunta la delibera per avviare questo processo in Gesap che, in una logica di bilancio sempre più stringente per gli enti locali, non potrà che portare benefici.”

  Il Sindaco Cammarata ha dato mandato al direttore generale di convocare le organizzazioni sindacali, per un confronto sui processi attivati e lo ha invitato ad aprire un analogo confronto con le associazioni di categoria, per valutare proposte costruttive nella direzione segnata dall’amministrazione.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com